Guida tu stesso la tua canoa, non contare sull’aiut o degli altri. Tu parti dal ruscello della fanciullezza per un viaggio avventuroso, di là pass i nel fiume dell’adolescenza: poi sbocchi nell’oceano della virilità per arrivare al porto ch e vuoi raggiungere. Incontrerai nella tua rotta difficoltà e pericoli, banche e tempeste. Ma senza avventura, la vita sarebbe terribilmente monotona. Se saprai manovrare con cura, navigando con lealtà e gioiosa persistenza, non c’è ragione perché il tuo viaggio non debba essere un completo successo; poco importa quanto piccolo fosse il ruscello dal quale un giorno partisti.
B.P.