Irover e le scolte sono partiti con il loro zaino sulle spalle e hanno esploratole terre tra la Val Pusteria e la Val Fiscalina. Come i nostri fratelli E/Gsiamo stati un po’ sfortunati con le condizioni atmosferiche ma come ci hainsegnato il nostro fondatore “Non esiste buono o cattivo tempo ma solo buono ocattivo equipaggiamento”. Abbiamo quindi perseguito lungo la nostra strada eabbiamo incontrato molte persone che ci hanno aiutato nel cammino, inparticolare la cooperativa sociale di Trento “Sant’Ignazio” e gli Alpini diDobbiaco, che ci hanno ospitati nelle loro strutture.